Gli eventi e le tradizioni pasquali in varie regioni d'Italia

27/03/2015

PASQUA IN ITALIA

PASQUA IN ITALIA
Si apre un occhio…si richiude e ci si volta dall’altra parte…ma sì sonnecchiamo un altro po’, però ci sono raggi di sole che entrano come frecce dalle finestre e ci chiamano, ci punzecchiano, ci riscaldano. In realtà ci avvertono che è ora di alzarsi e di uscire, perché fuori c’è una splendida giornata che ci aspetta ed un mondo di colori pronto ad esploderci davanti. Non basterebbe un’enciclopedia per riassumere tutte le tradizioni del folklore italiano e per evitare che si trascorra tutta la primavera a leggerle in poltrona anziché viverle, abbiamo selezionato alcune splendide regioni dotate di peculiarità evidenti e particolarmente attive nel periodo primaverile. E per vivere al meglio le vacanze di Pasqua scoprite le Case vacanze in Italia

TOSCANA
Il mese di Aprile ospita quest’anno anche la Pasqua, quindi oltre ai consueti eventi programmati in questo mese, si aggiungono anche le celebrazioni legate a questa importante festa religiosa. E proprio partendo dalla Pasqua che quest’anno cade il 5 aprile, segnaliamo alcune tra le più importanti e caratteristiche manifestazioni che si svolgono sul territorio.
Lucca: Festa della libertà. Si festeggia la liberazione nel 1369 di Lucca dalla dominazione pisana, con sfilate in costume e gara di tiro di balestra. Dal 24 al 27 aprile festività di Santa Zita, la patrona delle domestiche con esposizioni floreali nelle piazze più suggestive della città e degustazioni dei tipici dolcetti. Per informazioni su date e programmi Comune di Lucca
Arezzo: il 4 e 5 aprile si svolgerà la consueta ed amatissima Fiera antiquaria, uno dei maggiori e più bei mercati antiquari all’aperto. Info Fiera antiquaria
Per gli amanti della vela e non, un appuntamento da non perdere è assistere alla tradizionale regata per vela sportiva Pasquavela in programma dal 3 al 6 aprile a Porto Santo Stefano, che inaugura la stagione agonistica. Il programma QUI

UMBRIA
Anche in Umbria, il cuore verde d’Italia, si festeggia la Pasqua come da tradizione con processioni e rievocazioni storiche che qui sono avvolte da un misticismo particolare, sia per l’ambientazione in borghi medievali intatti, sia per la potente aura spirituale, costantemente evocata dal legame di San Francesco con questa bellissima terra…
L’Umbria è anche una regione dalle radicate tradizioni medievali, che rinnova ogni anno con feste e giochi come ad esempio La corsa all’anello a Narni che aprirà i battenti dal 23 aprile al 10 maggio; due settimane di festa culminate dalla giostra di cavalieri che tenteranno di infilare 3 anelli lungo un percorso ellittico.
Castiglione del Lago: Festa del tulipano. Assolutamente da non perdere un pezzo di Olanda in terra umbra il 19 aprile. Carri allegorici realizzati interamente con questi meravigliosi fiori. Tutto il paese viene coinvolto in questo saluto alla primavera con addobbi di tulipani ovunque e con festeggiamenti e rievocazioni storiche. Per informazioni sul programma Festa del Tulipano

PUGLIA
Questa regione sente le festività religiose in modo quasi fisico ed impressiona lo spettatore con teatralità esasperate e scene così drammatiche da creare una empatia collettiva alla quale è impossibile sottrarsi. Parleremo prima degli eventi ludico-profani e poi di quelli religiosi che meritano di essere trattati a parte. Alberobello: Sagra dei taralli e vino che si terrà il 28 aprile nella splendida ambientazione dei famosi “trulli”.
Segnaliamo anche la Fiera regionale dell’Eccellenza, una miscellanea di operatori di ogni settore merceologico si riuniscono a Fasano dal 24 aprile al 3 maggio per mostrare il meglio della produzione economica pugliese. Maggiori informazioni su Fiera dell’eccellenza

SICILIA
Forse perché è l’ultima terra prima di un nuovo continente e la primavera è già esplosa, forse perché è un’isola ma la Sicilia in Aprile è davvero molto attiva e decisamente “infernale”!
Sì perché i siciliani devono avere una vera e propria ossessione per i diavoli… ed allora facciamoci trascinare nelle danze sfrenate dei diavolacci di Prizzi presso Palermo il giorno di Pasqua. Una festa scatenata dove la morte stessa viene liberata dal male per compiere il proprio dovere in modo imparziale. Ancora diavoli ad Adrano in provincia di Catania, anche qui il giorno di Pasqua viene messa in scena una rappresentazione chiamata “La Diavolata” nella eterna lotta tra gli angeli ed i demoni.

SARDEGNA
In aprile anche la Sardegna ospita molti eventi e celebrazioni legati alla Pasqua, tra le quali altamente suggestiva quella di Castelsardo in Gallura il 30 marzo, dove solo le fiaccole illuminano l’oscurità per le vie arroccate verso il castello Doria a picco sul mare ed il silenzio è rotto dall’“attitu”, il tradizionale lamento funebre sardo.
Ci sono molti eventi di carattere gastronomico in tutta l’isola legati ad antiche tradizioni contadine. Elenchiamo i principali:
Tonara (NU): Sagra del torrone. Questo paese della provincia di Nuoro produce il miglior torrone di tutta la Sardegna sfornato dalla “sa foredda”, il forno di mattoni riscaldato con legna di agrifoglio come vuole la tradizione. L’evento si svolge tutti gli anni a Pasquetta, con l’intero paese avvolto dal profumo di miele e mandorle.
Segnaliamo infine la Fiera Campionaria internazionale a Cagliari dal 25 aprile al 3 maggio, un’esposizione che quest’anno conta la sua 67^ edizione e che promuove l’eccellenza di tutti i settori dell’economia sarda. Un punto di riferimento in tutta l’isola ed un’occasione per regalarsi e regalare un autentico pezzo di Sardegna.
Assolutamente da non scordare!!! Il giorno di Pasqua coinciderà con la prima domenica del mese che apre gratuitamente i musei statali al pubblico, quindi…sarà possibile visitare musei straordinari con la famiglia o amici senza alleggerire il proprio portafoglio! Musei aperti per visionare l’elenco dei musei aperti.

Altro che Aprile dolce dormire…

TOP